Modelli Occhiali Ray Ban Uomo

Il finire degli anni ottanta sono un periodo fortunato per questo giovane attore che, in brevissimo tempo appare ne L’impero del sole di Spielberg, alla televisione con la commedia The House of the Blue Leaves e diventa una star di primo piano dell’immancabile Saturday Night Live (lo show comico più celebre degli Usa dal quale sono stati sfornati i comici cinematografici americani dal 1970 a oggi). Idolo dei teenagers statunitesi arriva ad avere uno show tutto suo su Mtv: The Ben Stiller Show (1990).Nella sua filmografia di debutto sono da segnalare: Pazzie di gioventù (1988) di David Anspaugh, con Molly Ringwald e Viggo Mortensen; Vendetta trasversale (1989) di John Irvin, poliziesco ambientato a Chicago con Patrick Swayze, Liam Neeson, Helen Hunt e Adam Baldwin; Stella (1990) di John Erman, remake con Bette Midler del melodramma Amore sublime di Vidor; e infine il film di fantasia Autostrada per l’inferno (1992) di Ate de Jong. Comincerà a muovere anche i primi passi come regista dirigendo il corto Elvis Stories (1989), passando al lungometraggio solo nel 1993 con la commedia generazionale Giovani, carini e disoccupati (1993) con Winona Ryder e Ethan Hawke, cui seguirà la più nera Il rompiscatole (1996), il fantomatico Zoolander (2001).Indiscusso protagonista della commedia brillanteDiventato un volto della commedia brillante, Stiller appare in Amori e disastri (1996), anche se il suo vero vertiginoso successo arriva con Tutti pazzi per Mary (1998) dei fratelli Farrelly, pellicola campione d’incassi in tutto il mondo e che è entrata di diritto nella storia del cinema come una delle opere più spassose e politicamente incorrette della settima arte.

Mills, Byron Minns, Sami Chester, Chris Walker, Paul Sanchez, Richard Lubin, Ben Wright (III), William Wallace (II), Bryan Larkin (II), Vivica A. Fox, Billie Neal, Chuck Pfeiffer, Anthony Pena, Toni Frank, Chip Moody, Sergio Scognamiglio, Richard Poe, Abbie Hoffman, Keri Roebuck, Edie Brickell, Geoff Garza, Joseph Reidy, Mike Start, Rick Masters, John Del Regno, Lisa Barnes, Melinda Ramos Renna, Andrew Lauer, Ivan Kane, Ed Jupp jr., Michael Sulsona, Cordelia Gonzalez, Karen Newman, Eduardo Ricardo, Jayne Haynes, Elbert Lewis, Peter Crombie, Kevin McGuire, Alan Toy, Frank Girardeau, David Carriere, John Galt, Pamela S. Neill, John C.

Lei, si presenta in abito nero e comincia un piccolo e moderato show fatto di racconti, battute e spiegazioni sul suo lavoro imbeccata dalle domande di Mario Sesti e Antonio Monda e da alcuni spezzoni scelti nel mare delle sue prestazioni memorabili.Su tutto però regna quel modo di prendere la vita da Meryl Streep, a metà tra il sorpreso e il rilassato, un’ottica che l’attrice non esita a definire quasi zen e che secondo lei è propria degli attori: “Tutti siamo molto incerti nella vita ma più invecchio più penso che gli attori la capiscano davvero. Non si può mai dire cosa accadrà e gli attori sono più a loro agio con questa condizione poichè ci convivono costantemente. Se fai bene questo mestiere non anticipi nulla e riesci ad essere davvero sorpreso anche al trentaseiesimo ciak”.Maestra di eleganza e bravura, oggi la grandiosa Meryl Streep compie sessant’anni.

Be the first to comment

Leave a Reply